Sito ufficiale della Fondazione "Leonardo Sinisgalli"

Deus Ex Machina

Fintecna1
Roma, 14 settembre 2016
ore 18.00, Auditorium di Via Veneto

La grande modernità della rivista «Civiltà delle Macchine»,  fondata e diretta per diversi anni da Leonardo Sinisgalli, risiede nel carattere di interdisciplinarietà racchiuso in ogni pagina di quello che, nato come un house horgan aziendale, diventò per volontà del suo proteiforme fondatore, lo spazio in cui far dialogare e contaminare arte e scienza, letteratura e industria.
A questo sodalizio, basato su un’affinità di matrice estetica, è dedicata la mostra “Leonardo Sinisgalli. Deus Ex Machina”, presentata dalla Fintecna Spa – Gruppo Cdp e  allestita nello spazio espositivo permanente dell’Azienda, l’Auditorium di Via VenetoSpazio Cultura a Roma, dal 14 settembre al 14 dicembre 2016.  
Nella  mostra, a cura del gruppo GMGProgettoCultura  in collaborazione con la Fondazione Leonardo Sinisgalli, vengono infatti proposte le 42 carte assorbenti di proprietà della Fondazione, le opere originali realizzate per la rivista «Civiltà delle Macchine» della collezione Fintecna, le elaborazioni delle copertine create sotto la direzione di Sinisgalli e l’omaggio dell’artista Giuseppe Caccavale, che attraverso il tempo fa dialogare il pensiero di Sinisgalli con le lettere del poeta Rainer Maria Rilke.  Le colorate carte assorbenti sono state oggetto della mostra itinerante Elogio dell’Entropia a cura di Antonello Tolve e Stefania Zuliani, a Montemurro (Pz) presso la Casa delle Muse, poi alla Galleria dell'Accademia di Belle Arti di Macerata e infine all’Istituto Centrale per la Grafica, presso Palazzo Poli, a Roma.  All’inaugurazione della mostra “Leonardo Sinisgalli. Deus Ex Machina”, il 14 settembre prossimo venturo alle ore 18.00, parteciperanno cinque dei sei membri del Consiglio di Amministrazione della Fondazione Leonardo Sinisgalli. 
Fintecna2
All’interno dello spazio espositivo di un’azienda, la poesia e la creatività delle macchie di colore sinisgalliane si fondono in maniera armonica con gli oggetti della fabbrica, celebrati attraverso i disegni degli artisti e gli scritti dei poeti fra le pagine di una rivista fuori dal comune come «Civiltà delle Macchine». Tutto questo è reso possibile grazie a un “Deus ex Machina” che in sé racchiudeva la finezza dell’umanista e l’ingegnosità dello scienziato: Leonardo Sinisgalli. 


Download
pdf Comunicato stampa
jpg Locandina

Rassegna stampa
jpg La Gazzetta del Mezzogiorno, 14 settembre 2016

14 Settembre 2016

Fondazione
Leonardo Sinisgalli

C/so Leonardo Sinisgalli,44
85053 - Montemurro (Pz)
Tel./Fax 0971753660
C. F. 96058490762

1093974