Sito ufficiale della Fondazione "Leonardo Sinisgalli"

Elogio dell'entropia

carta-sinisgalli-orizz

Carte assorbenti 1942-1976
a cura di Antonello Tolve e Stefania Zuliani
Montemurro, ex convento di San Domenico
22 dicembre 2014, ore 18

La terza edizione del Furor Sinisgalli si chiuderà lunedì 22 dicembre alle ore 18 presso l'ex convento di San Domenico con il convegno di presentazione della mostra Leonardo Sinisgalli | Elogio dell'entropia - Carte assorbenti 1942/1976. Ad essere esposte saranno 42 carte assorbenti dense di segni e colore, raccolte in un album del Fondo Sinisgalli acquistato all'asta nel 2003. Questi inediti lavori, particolarissimi e originali, sono datati e coprono un periodo molto ampio, che va dagli anni quaranta agli anni settanta.
«L'arte che il poeta ha intessuto in queste rare carte colorate, realizzate con furia e pazienza nell'arco di oltre trent'anni, è, non c'è dubbio, un'arte che accoglie – scrivono i curatori della mostra, Antonello Tolve e Stefania Zuliani –. Accoglie le occasioni del tempo, momenti di vissuto, tracce di inchiostro e, come pure accadeva nei fogli, disegnati e dipinti, da Montale, residui, volubili, di materiale organico. Accoglie e mostra, soprattutto, il corpo a corpo di un poeta con la scrittura, lo spessore di una memoria che dimentica, che si riversa sulla superficie per resistere alle intemperie del contingente, del fuggitivo. Per scongiurare la "rapace entropia cosmica", di cui queste opere di barocca geometria sono il paradossale elogio».

Il convegno, introdotto e presentato dal giornalista e saggista Rocco Brancati, prenderà il via dalle relazioni dei curatori della mostra, Antonello Tolve dell'Accademia delle Belle Arti di Macerata e Stefania Zuliani dell'Università di Salerno. La parola sarà poi ceduta a Marta Ragozzino, direttore regionale per i beni culturali e paesaggistici della Basilicata e a Patrizia Minardi, direttore dei servizi culturali e del turismo della Regione Basilicata.
Ad accompagnare il dibattito, gli intermezzi musicali a cura di Samuele Di Filippo al pianoforte e Marcella Russo al clarinetto.
La chiusura delle manifestazioni del Furor³ sarà invece affidata al direttore della Fondazione Sinisgalli, Biagio Russo, dopo i saluti dei rappresentanti degli enti che hanno patrocinato la manifestazione, ossia il sindaco di Montemurro, Senatro Di Leo, il presidente del Gal Akiris, Prospero Cassino, il presidente del Parco dell'Appennino Lucano, Domenico Totaro e Annalisa Percoco della Fondazione Enrico Mattei. Concluderanno l'incontro gli interventi di Nicola Valluzzi, Presidente della Provincia di Potenza, e di Piero Lacorazza, presidente del Consiglio Regionale della Basilicata.
Al termine del convegno, gli intervenuti si sposteranno nella Casa delle Muse di Sinisgalli, dove verrà inaugurata la mostra, che resterà visitabile fino al 31 gennaio 2015 dalle 17:30 alle 19:30 tutti i giorni durante le festività natalizie, poi ogni mercoledì, venerdì e domenica.

Dopo l'esposizione montemurrese, la mostra, che ha ottenuto il patrocinio del Dipartimento di Scienze del Patrimonio Culturale dell'Università di Salerno, dell'Accademia Di Belle Arti di Macerata e della Fondazione Filiberto Menna- Centro Studi di Arte Contemporanea, si sposterà, prima, negli spazi della GABA.MC - Galleria dell'Accademia di Belle Arti di Macerata, dal 06 febbraio al 15 marzo 2015, poi a Roma, presso l'Istituto nazionale per la grafica.
Per chiudere questo intenso anno di attività e fare i suoi auguri di buone feste, la Fondazione Sinisgalli donerà nel corso della serata una doppia strenna natalizia a ospiti e visitatori: una pubblicazione sulla Casa delle Muse e la Fondazione e un cd audio di poesie sinisgalliane.

Stefania Zuliani (1968) è docente di Teoria del museo e delle esposizioni in età contemporanea e di Teoria della critica d'arte all'Università di Salerno. Studiosa dei rapporti fra arte, poesia e critica d'arte nel Novecento, ha dedicato a temi e protagonisti dell'arte e della riflessione critica del secolo scorso i volumi Il demone della contraddizione. Leonardo Sinisgalli critico d'arte (Milano,1997), Michel Leiris, Lo spazio dell'arte (Napoli, 2002), Scritture dell'arte. Riflessioni figure incroci (Napoli, 2002) e Il fantasma della statua. Percorsi critici nella scultura italiana del Novecento (Roma, 2007). Più di recente, ha preso in esame aspetti e problemi del contemporaneo sistema internazionale dell'arte orientando la sua riflessione alle relazioni che legano la produzione artistica degli ultimi decenni alla forma-museo e al sistema espositivo, oggetto di analisi nei saggi Effetto museo. Arte critica educazione (Milano 2009) ed Esposizioni. Emergenze della critica d'arte contemporanea (Milano 2012). Nel 2013 ha curato il volume Atelier d'artista. Gli spazi di creazione dell'arte dall'età moderna al presente. Critico d'arte, collabora da oltre vent'anni alle attività della Fondazione Filiberto Menna, per la quale ha curato convegni, workshop, cataloghi e mostre tra cui, con Antonello Tolve, il progetto espositivo Tempo imperfetto. Sguardi presenti sul museo archeologico provinciale di Salerno (maggio- novembre 2014).

Antonello Tolve (Melfi, 1977). Critico d'arte e curatore indipendente, collabora regolarmente con diverse testate del settore. Dottore di ricerca presso l'Università di Salerno, insegna all'Accademia di Belle Arti di Macerata. Studioso delle esperienze artistiche e delle teorie critiche del Novecento, con particolare attenzione al rapporto che intercorre fra arte, critica d'arte, antropologia e strumenti pedagogici, ha pubblicato, in questo ambito, numerosi saggi e la monografia Ubiquità. Arte e critica d'arte nell'epoca del policentrismo planetario (2012). Dal 2008 collabora con la Fondazione Filiberto Menna e, dal 2009, dirige, con Stefania Zuliani, per l'editore Plectica, la collana Il presente dell'arte. Dal 2013 cura il progetto editoriale Critical Grounds per la rivista Arshake. Tra i suoi libri Giardini d'utopia. Aspetti della teatralizzazione nell'arte del Novecento (2008), Gillo Dorfles. Arte e critica d'arte nel secondo Novecento (2011), Giuseppe Stampone. Estetica Neodimensionale / Neodimensional Aesthetics (2011), Bianco-Valente. Geografia delle Emozioni / Geography of Emotions (2011), Maria Crispal. Icona Connettiva / Connective Icon (2012), ABOrigine. L'arte della critica d'arte (2012). Esposizione dell'esposizione (2013). Ha curato, di recente, l'Introduzione all'arte del nostro tempo di Giorgio Castelfranco (2013) e un Omaggio a Modigliani. Un angelo dal volto grave (2013), con testi di Cesare Brandi, Vincenzo Cardarelli, Raffaele Carrieri, Raffaello Franchi, Jacques Lipchitz, Franco Russolo e Lionello Venturi.


Download
pdf Comunicato stampa
jpg Locandina
jpg Invito
pdf Testo critico
pdf Report

Rassegna stampa
jpgIl Quotidiano della Basilicata, 20 dicembre 2014
jpgLa Gazzetta del Mezzogiorno, 22 dicembre 2014
jpgLa Gazzetta del Mezzogiorno, 02 gennaio 2015

 

21 Dicembre 2014

Fondazione
Leonardo Sinisgalli

C/so Leonardo Sinisgalli,44
85053 - Montemurro (Pz)
Tel./Fax 0971753660
C. F. 96058490762

1093752